Forse non lo sapevate, ma tutti i neonati alla nascita vengono sottoposti a profilassi neonatale, fondamentali per garantire la salute del bambino e prevenire patologie gravi. Nelle prime ore di vita del bambino vengono eseguite due profilassi: la profilassi oculare1 e quella con somministrazione di Vitamina K.

Entrambi gli interventi sono molto poco invasivi e presentano degli effetti collaterali quasi nulli, ma il neonato ha un guadagno in salute enorme. Vediamo perciò insieme cosa sono e come funzionano queste profilassi neonatali.

Profilassi oculare

Una delle malattie più pericolose per i neonati è sicuramente la congiuntivite, una patologia che colpisce dal 30 al 50% dei nascituri, ed è causata da agenti infettivi portati dalla madre. Uno di questi è il gonococco, che si può trasferire al bambino nel momento in cui passa attraverso il canale del parto.

Fortunatamente è diventato molto semplice prevenire questa condizione, grazie alla profilassi oculare, che viene somministrata al bambino poche ore dopo la nascita. Questa terapia preventiva consiste nell’utilizzo di un collirio antibiotico: una goccia di questo prodotto viene somministrata in ciascun occhio, così da risolvere nell’immediato eventuali infezioni.

Profilassi neonatale con iniezione di Vitamina K

Fondamentale per aiutare la coagulazione del sangue, la Vitamina K è prodotta da alcuni batteri contenuti nell’intestino. Di solito il neonato quando nasce ha dei livelli molto bassi di questa sostanza, per cui si ritiene necessario integrarla nel corpo. Un deficit di Vitamina K potrebbe infatti favorire l’insorgere di malattie emorragiche e sanguinamenti nell’intestino, nello stomaco e persino nel cervello.

Per questo motivo entro 6 ore dal parto viene somministrato al nascituro 1 mg di Vitamina K intramuscolo, oppure per via orale. Di solito si tende a preferire l’iniezione intramuscolo, perché ne basta una per fornire al bambino ciò di cui ha bisogno, mentre la somministrazione orale richiede più di un intervento.

Bibliografia

  1. PROFITLICH H. Uber die Augenprophylaxe beim Neugeborenen mit Supracillinaugentropfen [Supraceillin eye drops in ocular prophylaxis of newborn]. Zentralbl Gynakol. 1952;74(18):712-5. Undetermined Language. PMID: 14959382.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.